Jacopo Baccani

"Nelle puntate precedenti..."

Genova, novembre 2020.

Una delle più vecchie foto di famiglia in mio possesso ritrae un bis-tris-chennesò-nonno mentre fa capolino dalla porta di casa con la sua macchina a soffietto.

In un ingombrante foto-album in soggiorno c'è un ricco catalogo di flora, fauna e architetture abissine ritratte da un nonno veterinario durante l'invasione dell'Etiopia.

Alcune famose istantanee della ritirata di Russia sono attribuite a un mio prozio, tenente di artiglieria della “Cuneense”.

Da qualche tempo, sopra una libreria del mio studio, hanno trovato rifugio decine di caricatori di diapositive dei tanti viaggi compiuti da un nonno architetto, intorno al cui tavolone da disegno io da bambino ero solito sfrecciare col triciclo, probabilmente incocciando negli spigoli un po' troppe volte.

Insomma la fotografia gira per casa da un pezzo, come del resto l'architettura.

La mia prima macchina fotografica mi fu regalata dal mio babbo, anche lui architetto, in quinta elementare: la sfruttai molto nelle nostre ispezioni all'interno dei forti abbandonati dell'entroterra savonese.

Durante i miei quasi 20 anni di gavetta nella fotografia amatoriale analogica credo di aver contribuito al mutuo di non pochi stampatori.

Al tempo dell'Università la mia formazione da architetto è andata avanti di pari passo con l'approfondimento della fotografia, ma una volta laureato la prima ha gradualmente ceduto il posto alla seconda .

Oggi conservo l'architettura per me, un po' come hobby, un po' come approfondimento culturale: fin dall'atto della sua istituzione (2014) ho avuto modo di collaborare con la Fondazione Ordine Architetti Genova in svariate iniziative di divulgazione, talvolta nell'ambito dei festival “Big November”.

Nel frattempo, nel 2009 sono passato dall'analogico al digitale, via via aggiornando la mia attrezzatura senza però avere la smania per “l’ultimissimo modello strafigo”. Successivamente si è aggiunta la produzione video, di taglio prevalentemente documentaristico.

Infine, dal 2014 in poi la fotografia per me ha letteralmente preso il volo, grazie all'amico Bruno Ravera, ideatore di Drone Genova di cui sono socio co-fondatore.

Ed eccomi qua, a 42 anni, a raccontare storie, immaginare progetti e fare foto.

Buona visione! 

 

Contatti

per servizi fotografici, video o conferenze, potete contattarmi ai seguenti recapiti:

Per foto e video

info@jacopobaccani.com

per video con l'ausilio del drone

video@dronegenova.com

per conferenze

+39 340 5678 628